Forrest Schwartz | Prescott College

Forrest Schwartz

Ph.D.
Dichiarazione accademica

Forrest è un educatore esterno e scienziato sociale con esperienza in etica esterna e ambientale, leadership esperienziale all'aperto, apprendimento di spedizione e organizzazione e amministrazione di programmi di avventura. Il suo lavoro accademico applicato e interdisciplinare segue due percorsi primari: uno si concentra sui risultati dei partecipanti associati ai programmi di educazione all'aperto e l'altro esplora le relazioni tra uomo e ambiente naturale, con particolare attenzione all'etica all'aperto / ambientale e alla salute e al benessere della società.

Forrest aveva precedentemente lavorato come vicedirettore per il programma di orientamento e avventura nella natura selvaggia Adventure WV presso la West Virginia University, contribuendo a far diventare il programma uno dei più grandi programmi collegiali all'aperto del paese. Ha tenuto corsi sul campo in tutti gli Stati Uniti e ha sviluppato e guidato numerose spedizioni in Nuova Zelanda, Patagonia cilena e Perù.

Forrest ha conseguito un dottorato di ricerca. presso la Pennsylvania State University, ricevendo un doppio titolo in Dimensioni umane delle risorse naturali e dell'ambiente e Gestione delle attività ricreative, del parco e del turismo.

Educazione

Ph.D. Penn State University, Doppio grado: ricreazione, gestione del parco e del turismo e dimensioni umane delle risorse naturali e dell'ambiente, 2017

MS West Virginia University, Attività ricreative, parchi e risorse turistiche (concentrazione di consulenza basata sull'avventura), 2005

BS West Virginia University, Attività ricreative, parchi e risorse turistiche, summa cum laude, 2001

Expertise

Educazione all'aria aperta (compresa l'avventura educativa e l'educazione ambientale)

Etica all'aperto

Apprendimento esperienziale

Leadership esperienziale all'aperto

Sviluppo morale e dei caratteri nell'educazione all'aperto

Amministrazione di programmi all'aperto

Pianificazione della spedizione e leadership

Risk Management

Metodi di ricerca

pubblicazioni

Blenderman, A., Taff, BD, Wimpey, J., Marion, J. & Schwartz, F. (In stampa). Comprendere e mitigare gli impatti della terapia nella natura selvaggia: il caso di studio del monumento nazionale Grand Staircase-Escalante. International Journal of Wilderness.

Schwartz, F., Taff, BD, Lawhon, B., Hodge, C., Newman, P., & Will, E. (2017). Lasceranno ciò che trovano? L'efficacia di un programma educativo Leave No Trace per i giovani. Journal of Applied Environmental Education and Communication.

Schwartz, F., Taff, BD, Lawhon, B., & VanderWoude, D. (2018). Mitigare l'uso indiscriminato delle tracce: l'efficacia delle azioni di messaggistica e di gestione diretta del sito in un contesto di spazio aperto a prossimità urbana. Gestione ambientale.

Schwartz, F. & Belknap, CJ (2017). Effetti di un programma di orientamento esterno del college sull'intelligenza emotiva dei tratti. Journal of Outdoor Recreation, Education and Learning, 9(1), 69-82.

Andre, EK, Williams, N., Schwartz, F.E Bullard, C. (2017). Vantaggi dei programmi ricreativi all'aperto del campus: una revisione della letteratura. Journal of Outdoor Recreation, Education and Learning 9(1), 15-25.

Schwartz, F., Taff, BD, Pettebone, D., e Lawhon, B. (2016). Atteggiamenti e credenze dei boulderisti riguardo a Leave No Trace nel Rocky Mountain National Park. International Journal of Wilderness, 22(3), 25-34.

Schwartz, F., Taff, BD, Lawhon, B., Pettebone, D., Esser, S., & D'Antonio, A. (In revisione). Lasciare senza traccia l'etica del boulder: passaggio dalla palestra alla falesia. Journal of Outdoor Recreation and Tourism.

presentazioni
  1. Non lasciare traccia per i bambini: la ricerca mostra che funziona. (2017, novembre). Workshop accettato per la presentazione alla Conferenza annuale della National Association for Interpretation, Spokane, WA.
  1. Non lasciare traccia per i bambini: la ricerca mostra che funziona. (2017, novembre). Workshop accettato per la presentazione alla Conferenza annuale dell'Association for Outdoor Recreation Education, Roanoke, VA.
  1. Non lasciare traccia: dalla scienza all'applicazione. (2017, aprile). Organizzatore di sessioni alla George Wright Society Conference, Norfolk, Virginia.
  1. Pensiero del secondo secolo: ricerca a sostegno dell'interpretazione, dell'educazione e dell'ingaggio. (2017, aprile). Invitato a partecipare alla conferenza della George Wright Society, Norfolk, Virginia.
  1. Risultati chiave e raccomandazioni relativi allo studio della gestione dei messaggi e della messaggistica non designati. (2016, maggio). Presentazione invitata al team di gestione di The City of Boulder Open Space e Mountain Parks, Boulder, CO.
  1. Le percezioni dei boulderisti di non lasciare traccia nel Parco Nazionale delle Montagne Rocciose Studiano i risultati e le raccomandazioni chiave. (Maggio, 2016). Presentazione invitata ai manager e ai ranger del Parco Nazionale delle Montagne Rocciose, Estes Park, CO.
  1. Salute sociale ed ecologica: non lasciare traccia scientifica. (2016, ottobre). Ricerca presentata all'1st Conferenza annuale sul turismo, naturalmente, Alghero, Italia.
  1. Effetti di un programma di orientamento all'avventura del college sull'intelligenza emotiva dei tratti. (2016, aprile). Ricerca presentata all'28th Simposio annuale di ricerca sulla ricreazione del nord-est, Annapolis, MD.
  1. Il percorso meno percorso: esplorazioni orizzontali di un ambiente open space. (2015, novembre). Relatore invitato per il seminario della Pennsylvania State University Department of Recreation, Park and Tourism Management Seminar Series, University Park, Pennsylvania.
  1. Vantaggi della partecipazione ai programmi di ricreazione del campus: una revisione della letteratura. (2014, aprile). Poster presentato al Northeast Recreation Research Symposium, Cooperstown, NY.
  1. Riciclaggio durante il tailgating: applicazione di un approccio di abilità informative-motivazionali-comportamentali. (2014). Poster presentato alla Commissione per le risorse ambientali della Pennsylvania, University Park, Pennsylvania.
  1. Vantaggi della partecipazione ai programmi di ricreazione del campus: una revisione della letteratura. (2013, ottobre). Presentato alla Conferenza Nazionale Association for Outdoor Recreation and Education, College Park, MD.
  1. Un nuovo inizio: come utilizzare il counselling basato sull'avventura all'interno di un programma di orientamento esterno per studenti universitari a rischio del primo anno. (2012, aprile). Workshop presentato al Simposio sul programma di orientamento esterno, Associazione per la Conferenza regionale nord-orientale dell'Esperienza educativa, Beckett, MA.
  1. Un modello di orientamento multisensoriale per gli studenti del primo anno a rischio. (2011). Presentato a 30th Conferenza annuale sull'esperienza del primo anno, Atlanta, GA.
  1. Un nuovo inizio: un modello di orientamento multisensoriale per gli studenti del primo anno a rischio. (2011). Presentato al simposio sul programma di orientamento esterno, Atlanta, GA.
  1. Conferenza Convener: Simposio sul programma di orientamento esterno. (2008, aprile). Associazione per la Conferenza regionale educativa esperienziale del Nordest, Hancock, New Hampshire.
  1. Accendere il fuoco: ottenere di più dalle discussioni sul fuoco. (2006, aprile). Workshop presentato al Simposio sui programmi di orientamento all'aperto, Bolton Valley Resort, VT.
Premi, sovvenzioni e onorificenze

Il programma di sovvenzione per la conservazione dell'arrampicata sul fondo d'accesso

Assegno di ricerca finanziato per sostenere la ricerca sul boulder nel Rocky Mountain National Park.

Titolo del progetto: percezioni dei boulderisti sull'etica all'aperto di Leave No Trace nel Parco nazionale delle Montagne Rocciose.

Sponsor: il fondo di accesso

Borsa di cittadinanza aziendale globale Boeing

Questa sovvenzione ha supportato lo sviluppo di due programmi di orientamento per matricole unici per le popolazioni studentesche a rischio presso la West Virginia University. Un programma era per i veterani militari statunitensi in arrivo e l'altro per l'università ha identificato gli studenti “a rischio accademico”.

Titolo del progetto: Fresh Start

Sponsor: Boeing Corporation