Patrisse Cullors | Prescott College

Patrisse Cullors

AMF
Dichiarazione accademica

Patrisse Cullors è un artista, organizzatore e combattente per la libertà di Los Angeles, California. Il co-fondatore di Black Lives Matter, fondatore di Dignity e Power Now e fondatore / presidente di Reform LA Jails, Cullors è cresciuto nella valle di San Fernando testimoniando in prima persona la brutalità dell'incarcerazione e della sovrappopolazione nella sua comunità. Mentre molti dei suoi cari sono stati presi dallo stato, Cullors ha iniziato a spingere per la responsabilità delle forze dell'ordine e costruire spazi per la guarigione e la resistenza attraverso la sua pratica artistica. Negli ultimi 20 anni, Cullors è stato in prima linea nella riforma della giustizia penale e ha guidato la campagna "Sì su R" di Reform LA Jails, un'iniziativa di votazione che è stata approvata con una vittoria schiacciante del 71% nel marzo 2020. Patrisse lavora per decarcerare e affermare dignità umana mentre si unisce al team Justice Justice come consulente senior.

Cullors ha completato l'AMF alla Roski School of Art and Design dell'USC a maggio 2019. La sua performance di tesi, Respite, Reprieve and Healing: An Evening of Cleansing ha esplorato temi come stanchezza, restauro e costruzione di un mondo strano attraverso il rituale lavaggio dei capelli neri e processione movimenti come recensiti in una storia del Los Angeles Times. Ha esposto questo lavoro presso The Big House a South LA e nell'ambito del festival artistico del 30 ° anniversario di Highways Performance Space, ecco!

Cullors ha progettato un nuovo programma MFA online in collaborazione con Prescott College in Arizona. Il corso di laurea triennale, Social and Environmental Arts Practice combina arte, giustizia sociale e organizzazione della comunità. Come direttrice della facoltà, Cullors terrà una serie di corsi a fianco di quattro artisti di Los Angeles che si sono diplomati alla sua classe USC. Inoltre, tre artisti hanno appena aperto il Crenshaw Dairy Mart, una nuova organizzazione artistica, galleria e spazio di difesa a Inglewood, California. In precedenza, Cullors è stato docente per l'MFA in Public Practice presso Otis College of Art and Design.

Per tutta la vita di Cullors, l'arte e l'attivismo sono stati intrecciati in modo intricato nel suo lavoro. Nel suo repertorio di intime rappresentazioni teatrali e basate sul movimento, Cullors combina temi e crea interruzioni all'intersezione di attivismo, rituale e guarigione, utilizzando materie prime come miele, sale e latte di cocco. Il suo lavoro cerca di offrire tregua ai neri e ai marroni ai margini, mentre chiede al pubblico di immaginare collettivamente i portali per la liberazione e la guarigione.

Più di recente, Cullors ha eseguito "Fuck White Supremacy, Let's Get Free" (FWSLGF) al Frieze di Los Angeles 2020 e alla LTD di Los Angeles. FWSLGF invita le persone a partecipare al lavoro di movimento di restauro e a ballare lo scivolo elettrico come un modo per costruire comunità e alleviare lo stress della vita in America. I Cullors sono stati anche invitati ad esibirsi al Broad per la loro notte di spettacoli "Allegorie del volo" durante la retrospettiva di Shirin Neshat. Il suo pezzo "Preghiera allo Iyami" ha fatto un tuffo profondo nelle intersezioni di incarcerazione, malattia mentale e capacità di recupero.

Come studiosa Fulbright, Cullors ha conseguito la laurea in Religione e filosofia presso l'UCLA nel 2012. Nello stesso anno, ha curato il suo primo pezzo teatrale, STAINED: An Intra Portrayal of State Violence, che affronta la violenza sistematica della detenzione. Durante il tour, Cullors ha formato la sua Dignity and Power Now senza scopo di lucro, che organizza la fine della violenza dello sceriffo e la costruzione della prigione a Los Angeles.

Durante il suo periodo come artista residente e collaboratrice di giustizia sociale presso il Kalamazoo College nel 2014, Cullors ha sviluppato e diretto una serie di opere teatrali intitolate POWER: From the Mouths of the Occupied, all'indomani dell'uccisione della polizia di Mike Brown. Il cast ha eseguito tre spettacoli esauriti e ha ricevuto consensi da Mic, Colorlines, The Root, The Stranger, The Seattle Times e altri.

Al di fuori di performance e attivismo, Cullors è un autore di best seller del New York Times di When They Call You a Terrorist: A Black Lives Matter Memoir (2018). Nel 2019, Patrisse è entrato a far parte di Good Trouble nella seconda stagione di Freeform come scrittore e attore. Ha continuato a scrivere per la sua terza stagione.

Cullors ha ricevuto la Stanton Fellowship dalla Durfee Foundation, il premio Art Matter Fellowship 2020 e il Rema Hort Mann Foundation 2020 Emerging Artist a Los Angeles. Ha tenuto residenze presso il 24th Street Theatre e il Kalamazoo College. Cullors ha esposto ampiamente a Los Angeles e negli Stati Uniti, dalle istituzioni artistiche tradizionali agli spazi pubblici. Il suo lavoro è stato esposto ad Art Basel Miami, Hauser & Wirth, Los Angeles Contemporary Exhibitions, California African American Museum, San Diego Art Institute, Kalamazoo College, Pieter Performance Space, Highways Performance Space, Langston Hughes Performing Arts Institute e altro.